MANUTENZIONE IDRANTI.
 
Consiste in una misura di prevenzione atta a verificare, con frequenza almeno semestrale, la completa e corretta funzionalità dei vari componenti l’impianto idrico antincendio, tramite i seguenti accertamenti:
pulizia degli idranti e naspi (tubazioni, lance, sostegni, cassette, segnaletica), valvole, saracinesche, rubinetti, pompe, vasi di espansione, apparecchiature di misura ecc.
ingrassaggio e/o lubrificazione dei vari componenti ad azionamento meccanico;
- controllo visivo del buono stato di conservazione della rete di distribuzione, integrità e tenuta delle tubazioni a vista, rivestimenti, giunti, staffe e collari; integrità e corretto funzionamento di eventuali elettropompe (ricircoli antigelo), vasi di espansione, apparecchiature di misura, sonde di rilevamento, attacchi motopompa installati lungo la rete, valvole a sfera, di ritegno clapet, saracinesche (regolare posizionamento chiuso/aperto e integrità di eventuali sigilli), rubinetti, raccordi, riduzioni ecc. al fine della perfetta efficienza e del corretto funzionamento dell’impianto;
- controllo visivo dell’integrità dei componenti terminali l’impianto: in particolare degli idranti e/o naspi (accessibili, liberi da ostacoli e prontamente utilizzabili), delle lance, raccordi, riduzioni, tappi, cassonetti, cassette, lastre e/o vetri, secondo la tipologia ;
- presenza del talloncino di verifica sui corredi idranti e naspi con data (mese e anno) di controllo e firma del manutentore;
- controllo delle connessioni elettriche in genere (elettropompe, valvole motorizzate, alimentazioni cavi scaldanti ecc.); 
- rilevazione e controllo della pressione statica di rete sui manometri;
- presenza di acqua nell’impianto con l’apertura, anche parziale, di un idrante e/o naspo:
- la presenza di idonea cartellonistica di segnalazione per gli idranti e/o naspi.

PROVA TENUTA MANICHETTE E PROVA PRESSIONE STATICA E DINAMICA DELL'IMPIANTO

Consiste in una serie di prove e misure da effettuarsi con frequenza almeno annuale, in occasione delle verifiche e/o collaudi secondo le seguenti modalità:
- verifica del regolare flusso di alimentazione dell’impianto, aprendo completamente un idrante terminale per ogni ramo principale della rete a servizio di due o più idranti e/o naspi o il singolo idrante nel caso di unica installazione;
- misura di pressione e portata da effettuarsi per almeno 1/3 degli idranti e/o naspi presenti nel singolo ramo di impianto, al fine di individuare eventuali anomalie rispetto alle prestazioni prefissate o di progetto;
- prova di tenuta idraulica per l’esercizio delle tubazioni flessibili e semirigide, secondo quanto previsto dalle norme: UNI EN 671-1 e UNI 9488 (tubazioni semirigide DN 20 e 25) UNI EN 671-2 e UNI 9487 (tubazioni flessibili DN 45)
FEBBRAIO 2017: AMER COMPIE 10 ANNI DI ESPERIENZA NEL CAMPO DELL'ANTINCENDIO FEBBRAIO 2017: AMER COMPIE 10 ANNI DI ESPERIENZA NEL CAMPO DELL'ANTINCENDIO

CENTRO FORMATIVO A.I.FO.C.S.

CENTRO FORMATIVO ANFOS

Azienda abilitata ai sensi del Decreto Ministeriale 22 Gennaio 2008 n.37/2008: Installazione, trasformazione, ampliamento e manutenzione degli  IMPIANTI DI PROTEZIONE ANTINCENDIO.

Antincendio

PRODOTTI

Antinfortunistici

TRATTIAMO SOLO MATERIALE MADE IN ITALY CERTIFICATO

 

 

 

 

ORARI DI APERTURA:

 

DAL LUNEDì AL VENERDì  

 

MATTINO: DALLE 8.30 ALLE 12.30

 

POMERIGGIO: DALLE 13.30 ALLE 18.30

 

SABATO

MATTINO:DALLE 8.30 ALLE 13.00

 

AMER controllo degli estintori e accessori

Via F. Cherubini n.1

20025 LEGNANO  (MILANO)

 

TELEFONO: 3490698419

 

e-mail: estintori.amer@yahoo.com

 

TOP