La manutenzione degli estintori è regolamentata dalla norma nazionale UNI 9994, la quale specifica le modalità e la frequenza minima delle varie operazioni di manutenzione che sinteticamente riportiamo di seguito:

  • Sorveglianza : misura preventiva finalizzata alla verifica della presenza, dell'integrità e dell'accessibilità dell'estintore. Viene eseguita da personale non specializzato ma istruito presente sul posto; è un semplice esame visivo e pertanto non sostituisce le operazioni in seguito riportate, che devono essere svolte da personale abilitato e attrezzato. La sorveglianza si esegue con cadenza mensile.
  • Controllo : operazione con frequenza semestrale, atta a verificare il buon funzionamento dell'apparecchio. Il controllo eseguito da personale specializzato consiste in un esame visivo esterno dell'estintore, e nella verifica della pressione del gas propellente tramite manometro esterno certificato (estintori a pressione permanente). Gli estintori ad anidride carbonica, e le bomboline di propellente (per estintori a pressione ausiliaria), vengono verificati tramite misura del peso, poiché per vari motivi si preferisce non far riferimento alla pressione.
  • Revisione : operazione atta a verificare l'efficienza e lo stato di conservazione dell'estintore e di tutti i suoi componenti, comprende la sostituzione dell'estinguente e dei dispositivi di sicurezza contro le sovrappressioni. La revisione richiede lo smontaggio del gruppo valvola e l'ispezione interna del serbatoio, in questa fase è preferibile sostituire le guarnizioni di tenuta. La frequenza dell'operazione dipende dal tipo di estinguente (schiuma o idrico: 24 mesi; polvere: 36 mesi; CO2: 60 mesi; idrocarburi alogenati: 72 mesi).
  • Collaudo : verifica della stabilità del serbatoio. La frequenza dell'operazione dipende dal tipo di estintore e dalla data di costruzione: gli estintori a CO2 sono sottoposti alle direttive ISPESL per le bombole di gas compressi (collaudo decennale con punzonatura del serbatoio), tutti gli altri devono essere collaudati ogni 12 anni se il serbatoio è marchiato CE, oppure ogni 6 anni se costruiti prima dell'obbligo della marcatura CE (direttiva P.E.D.). In quest'ultimo caso si esegue il collaudo alla pressione di 3,5 MPa, nei casi precedenti si fa riferimento alla pressione di collaudo riportata sul serbatoio o bombola.

 

 

 

CI OCCUPIAMO DA OLTRE 10 ANNI DI VENDITA, NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E RICARICA, con officine mobili, di ESTINTORI presso Milano e provincia.

 

Progettazione, installazione e manutenzione di tutti gli impianti antincendio.

 

Commercio di materiale antincendio, antinfortunistico, idranti, manichette, cassette, rubinetterie antincendio e porte tagliafuoco.

 

Segnaletica aziendale, attrezzature e mezzi mobili di primo intervento e pronto soccorso presso MILANO E PROVINCIA.

 

 

 

LA SUA SEDE SI TROVA IN CENTRO ALL'INTERNO DELL'AREA "C" DI MILANO?

 

NESSUN PROBLEMA LA NS AZIENDA E' DOTATA DI VEICOLI BIMODALI ELETTRICI!

 

NESSUNA USCITA MAGGIORATA = MIGLIOR PREZZO

 

Per info e preventivi chiamaci al numero 3490698419

L'ALTA QUALITA' DEI SERVIZI, CONTINUA FORMAZIONE DEL PERSONALE, PRODOTTI CERTIFICATI A PREZZI CONTENUTI, FANNO DI AMER UN AZIENDA COMPETITIVA ED AFFIDABILE

Amer fa parte delle categorie: estintori milano, manutenzione estintori milano, revisione estintori milano, manutenzione estintori milano


Un estintore è designato dall’agente estinguente che esso contiene, la designazione è puntualmente riportata sulla prima parte dei contrassegni distintivi.

Attualmente gli estintori si dividono in :

 

 

· estintore a polvere;

· estintore ad anidride carbonica;

· estintori a idrocarburi alogenati;

· estintori ad acqua e agenti estinguenti a base d’acqua;

· estintori a clean agent 

L’idrante è quell’apparecchio per l'erogazione di acqua che serve a combattere il fuoco in caso di incendio.
Gli idranti possono essere di varie tipologie. In questa sezione troverete ciò che serve a completare la dotazione degli idranti a muro: manichetta antincendio, ovvero una tubazione appiattibile che può avere diversi diametri (UNI 45, UNI 70, UNI 100), lancia antincendio con possibilità di intercettazione e frazionamento del getto di acqua e cassetta antincendio che consente di proteggere la dotazione quando non viene utilizzata.

Le cassette naspo o naspi antincendio costituiscono invece una categoria specifica caratterizzata da tubazioni semi-rigide da 20 o 25 mm e sono dotate di avvolgi-tubo orientabile con tubazione già collegata alla lancia ed al rubinetto.

Il vantaggio principale del naspo antincendio è la semplicità di utilizzo oltre alla possibilità di srotolare solo la lunghezza necessaria di tubazione, la portata idrica è tuttavia inferiore. 

Una porta R.E.I. (comunemente chiamata porta tagliafuoco), è una porta che, considerata la sua elevata resistenza al fuoco, ha la possibilità di isolare le fiamme in caso di incendio.

Viene dunque usata come parte di un sistema di protezione passiva, per ridurre la diffusione di fiamme o di fumo tra compartimenti e per assicurare un'uscita sicura da un edificio/struttura.

 

 


ESTINTORE A POLVERE DA KG 1

CLASSI DI FUOCO: 8a - 34bc

DIAMETRO: mm 80

ALTEZZA: mm 335

PESO: Kg 2.1

OMOLOGAZIONI: D.M. 7-01-2005 - UNI EN 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 2

CLASSI DI FUOCO: 13a - 89bc

DIAMETRO: mm 100

ALTEZZA: mm 385

PESO: Kg 3.5

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 3

CLASSI DI FUOCO: 21a-144bc

DIAMETRO: mm 145

ALTEZZA: mm 460

PESO: Kg 5.6

ESTINTORE A POLVERE DA KG 4

CLASSI DI FUOCO: 21a - 144bc

DIAMETRO: mm 145

ALTEZZA: mm 460

PESO: Kg 6.6

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 6

CLASSI DI FUOCO: 34a - 233bc

DIAMETRO: mm 150

ALTEZZA: mm 505

PESO: Kg 9.1

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 6

CLASSI DI FUOCO: 55a - 233bc

DIAMETRO: mm 160

ALTEZZA: mm 560

PESO: Kg 10.0

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 9

CLASSI DI FUOCO: 55a - 233bc

DIAMETRO: mm 170

ALTEZZA: mm 610

PESO: Kg 13.5

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 12

CLASSI DI FUOCO: 55a - 233bc

DIAMETRO: mm 190

ALTEZZA: mm 640

PESO: Kg 17.5

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A CO2 DA KG 2

CLASSI DI FUOCO: 34b

DIAMETRO: mm 110

ALTEZZA: mm 495

PESO: Kg 6.3

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A CO2 DA KG 5

CLASSI DI FUOCO: 113b

DIAMETRO: mm 140

ALTEZZA: mm 765

PESO: Kg 13.6

OMOLOGAZIONI: d.m. 7-01-2005 - uni en 3-7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE IDRICO SCHIUMA DA LITRI 2 

CLASSE DI FUOCO 13 A 70B 40 F

ESTINTORE IDRICO SCHIUMA DA LITRI 2 

CLASSE DI FUOCO 13 A 70B 40 F

ESTINTORE IDRICO SCHIUMA DA LITRI 6

CLASSE DI FUOCO 43A 233B 75F

SERBATOIO IN ACCIAIO INOX

ESTINTORE IDRICO SCHIUMA DA LITRI 6

CLASSE DI FUOCO 43A 233B 75 F

ESTINTORE IDRICO SCHIUMA DA LITRI 9

CLASSE DI FUOCO 55A  75F

 


ESTINTORE A POLVERE DA KG 30 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: a - b1 - c

DIMENSIONI: mm 430x1000x600

PESO: Kg 58.7

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE CARRELLATO DA 50 KG

CLASSI DI FUOCO: a - b1 - c

DIMENSIONI: mm 500x1100x600

PESO: Kg 82.5

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A POLVERE DA KG 100 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: a - b1 - c

DIMENSIONI: mm 510x1350x690

PESO: Kg 140.0

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A CO2 KG 18 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: b8-c

DIMENSIONI: mm 450x970x660

PESO: Kg 62.0

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A CO2 KG 27 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: b8-c

DIMENSIONI: mm 450x1070x660

PESO: Kg 78.8

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A CO2 KG 54 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: b1-c

DIMENSIONI: mm 540x1250x830

PESO: Kg 150.0

CERTIFICAZIONE: ce

ESTINTORE A SCHIUMA DA KG 50 CARRELLATO

CLASSI DI FUOCO: a - b4

DIMENSIONI: mm 470x1100x670

PESO: Kg 79.0

CERTIFICAZIONE: ce

IMPIANTI ANTINCENDIO A POLVERE DI SPEGNIMENTO LOCALIZZATO

 

ESTINTORI AUTOMATICI A POLVERE, HFC , SCHIUMA

CLASSI DI FUOCO: kg 6 hfc

DIAMETRO: mm 240

ALTEZZA: mm 290

PESO: Kg 8.4

CERTIFICAZIONE: ce


PERCHE' SCEGLIERE DI AFFIDARE LA MANUTENZIONE o L'INSTALLAZIONE DI ESTINTORI E IMPIANTI AD AMER?


OVVERO, SONO IN POSSESSO DI ATTESTATI DI TECNICI INSTALLATORI E MANUTENTORI ANTINCENDIO LIVELLO SENIOR

1---LA MANUTENZIONE DI ESTINTORI E COMPONENTI IDRANTI, VIENE EFFETTUATA DA PERSONALE ALTAMENTE SPECIALIZZATO E FORMATO. I NOSTRI MANUTENTORI DI ESTINTORI E COMPONENTI IDRANTI SONO IN POSSESSO DEI REQUISITI RICHIESTI DAL D.M. 10 MARZO 98.M. ,DALLA NORMATIVA UNI 671/3, NORMATIVA UNI 994/1 NORMATIVA UNI 994/2 – D.P.R. n° 151 2011.

2--- L'INSTALLAZIONE DI APPARECCHI ED IMPIANTI ANTINCENDIO VIENE EFFETTUATA DA PERSONALE SPECIALIZZATO, FORMATO ED ABILITATO AI SENSI DEL D.M. 37/08 art.1 lettera G


Ad oggi La nostra azienda è presente sulla maggior parte del territorio di Milano e provncia con le sue istallazioni e manutenzioni antincendio.

LE FASI PREVISTE DALLA NORMATIVA:

1) Sorveglianza
Consiste nella esecuzione, da parte di personale interno all'azienda e con frequenza non definita dalla norma (si consiglia frequenza mensile), dei seguenti accertamenti:
- l'estintore sia presente e segnalato con apposito cartello
- l'estintore sia chiaramente visibile, immediatamente utilizzabile e l'accesso allo stesso sia libero da ostacoli
- l'estintore non sia manomesso
- i contrassegni distintivi siano esposti a vista e siano ben leggibili
- l'indicatore di pressione (se presente) indichi un valore di pressione compreso all'interno del campo verde
- l'estintore non presenti anomalie (ugelli ostruiti, perdite, tracce di corrosione, sconnessioni, ecc.)
- l'estintore sia esente da danni alle strutture di supporto ed alla maniglia di trasporto; se carrellato abbia le ruote funzionanti
- il cartellino di manutenzione sia presente sull'apparecchio e correttamente compilato
Tutte le eventuali anomalie riscontrate devono essere subito eliminate.
 
2) Controllo
Consiste nella esecuzione, da parte di personale esterno specializzato e riconosciuto e con frequenza semestrale, di una verifica dell'efficienza dell'estintore tramite una serie di accertamenti tecnici specifici a seconda del tipo di estintore (che omettiamo in quanto sotto la responsabilità della ditta di manutenzione).
 
3) Revisione
Consiste nella esecuzione, da parte di personale esterno specializzato e riconosciuto, di una serie di accertamenti ed interventi per verificare e rendere perfettamente efficiente l'estintore. Tra questi interventi (tutti elencati all'art. 5.3 della UNI 9994:2003), è inclusa la ricarica e/o sostituzione dell'agente estinguente presente nell'estintore (polvere, CO2, schiuma, ecc.).
La frequenza della revisione e, quindi, della ricarica e/o sostituzione dell'agente estinguente è:
- estintori a polvere: 36 mesi (3 anni)
- estintori a CO2: 60 mesi (5 anni)
- estintori a schiuma: 18 mesi
Ovviamente la frequenza parte dalla data di prima carica dell'estintore.
 
4) Collaudo
Consiste in una misura di prevenzione atta a verificare, da parte di personale esterno specializzato e riconosciuto, la stabilità dell’involucro tramite prova idraulica.
La periodicità del collaudo è:
- estintori a CO2: frequenza stabilita dalla legislazione vigente in materia di gas compressi e liquefatti, attualmente 10 anni;
- altri estintori non conformi alla Direttiva 97/23/CE (cioè non marcati CE): 6 anni
- altri estintori conformi alla Direttiva 97/23/CE (cioè marcati CE): 12 anni
La data di collaudo e la pressione di prova devono essere riportate sull'estintore in modo ben leggibile, indelebile e duraturo.

Il primo mezzo di pronto intervento durante un principio di incendio è costituito dagli estintori, che tuttavia devono essere utilizzati nella maniera adatta e non quando il fuoco ha già raggiunto le caratteristiche di incendio avanzato. Gli estintori possono essere di vario tipo, a seconda delle dimensioni e delle capacità ad estinguere fuochi.


La nostra azienda si occupa della commercializzazione e della manutenzione di estintori a Milano e provincia da più di dieci anni.
 
I nostri estintori omologati secondo il D.M. 07 Gennaio 2005 UNI EN 3/7 sono Prodotti in Italia.
 
Riforniamo e diamo assistenza tecnica soprattutto a Milano e provincia, ma siamo presenti su gran parte del territorio Lombardo e in altre aree geografiche. 
 
I nostri estintori, prodotti in Italia, sono certificati ed omologati.
I nostri estintori a Milano e provincia sono presenti in gran parte delle attività e luoghi pubblici.
 
 
 
 


 

Estintori Milano, manutenzione estintori milano, antinfortunistica milano, impianti antincendio milano, revisione estintori milano, vendita estintori milano, noleggio estintori milano, acquisto estintori milano, estintori milano provincia
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO. estintori milano, manutenzione estintori milano, antinfortunistica milano, impianti antincendio milano, revisione estintori milano, vendita estintori milano, noleggio estintori milano, acquisto estintori milano, estintori

 

 

WhatsApp chat